AUTORI

Victor Bueno
Augmented BI Chapter Leader
@Bip xTech

Manuel Bonomelli
BI Specialist
@Bip xTech

Introduzione

Oltre ad intrattenerci con storie spettacolari, la fantascienza ha anche la capacità di stimolare la nostra immaginazione e, in un certo senso, di prevedere come sarà il panorama tecnologico del futuro. Per esempio, nel contesto dell’analisi dei dati, film come “Minority Report” ci permettono di immaginare come sarebbe visualizzare e analizzare i dati attraverso un’esperienza immersiva, facendo leva su dispositivi che ci permettono di aumentare la realtà e di interagire con oggetti metafisici (ologrammi).

Oggi questa fantasia è stata in parte realizzata con l’avvento dei visori per la Extended Reality[1] (XR) come Microsoft HoloLens, Google Glass, Oculus e Magic Leap. Questi dispositivi consentono agli utenti di combinare la realtà con elementi di realtà virtuale (ologrammi, dashboard virtuali, avatar, ecc.) e di interagire con essi proprio come se fossero oggetti reali.

Anche se queste tecnologie sono già una realtà, le aziende non hanno ancora applicato esperienze immersive nell’analisi dei dati. Negli ultimi anni, le moderne piattaforme di Augmented Business Intelligence (ABI) stanno rivoluzionando il modo in cui gli utenti aziendali esplorano e ottengono insight dai dati grazie all’incorporazione di diverse tecnologie esponenziali, ma la grande maggioranza dei casi d’uso privilegia ancora l’interazione attraverso un’esperienza single-touch e click-based.

Consapevoli della loro vocazione a essere il primo punto di contatto tra gli utenti aziendali e i dati, le piattaforme ABI stanno lavorando per superare questa limitazione e qui nasce la Meta BI.

Cos’è la Meta BI

La Meta BI è la fusione della Augmented BI con le tecnologie di Extended Reality al fine di superare i limiti in termini di user experience della BI tradizionale basata su visualizzazioni 2D e dispositivi click-based.

La Meta BI può essere definita come un percorso evolutivo della Augmented BI per offrire un’esperienza immersiva sui dati. Essa si avvale di un sistema tecnologico che offre un livello più elevato di interazione con l’utente e di immersione nei dati per favorire la scoperta di informazioni.

Visto che il Metaverso sta pian piano prendendo forma, la Meta BI di conseguenza sta attraversando un percorso evolutivo verso la sua piena realizzazione seguendo due direzioni principali:

  • Immersione nei dati, come l’utente naviga dashboard e visualizza oggetti e dati.
  • Interazione con l’Utente, come uno o più utenti interagiscono con i dispositivi tecnologici.

I principali vantaggi dell’adozione di una soluzione di Meta BI rispetto a quelle tradizionali sono:

  • Visualizzazioni multidimensionali: lo sviluppo e l’adozione di tecnologie 3D per facilitare la navigazione dei dati e la scoperta di Insight.
  • BI oltre lo schermo: le persone hanno bisogno di accedere ai dati ovunque esse si trovino, non solo dietro lo schermo delle loro postazioni di lavoro.
  • Esperienze reali: esperienze virtuali sempre più vicine ad esperienze della vita reale (dispositivi indossabili, ologrammi, ecc.).
  • Totale immersione: risponde alla necessità continua di collegare le esperienze immersive con i dati aziendali del mondo reale (es. realtà aumentata con ologrammi di dati).

Per raggiungere il livello più alto della Meta BI, le aziende possono migliorare la loro esperienza utente principalmente su due dimensioni: “Immersione nei dati ” e “Interazione con l’utente“, passando attraverso le 6 fasi del framework evolutivo della Meta BI realizzato da Bip.

Figura 1: Meta BI Framework Evolutivo

Data Stories:

Lo storytelling delle informazioni è un modo diverso di presentare i dati, più vicino a storie di vita reale, che rende le dashboard “narrative” per favorire la scoperta di insight. Tutti i principali fornitori di soluzioni di BI hanno già implementato funzionalità che consentono agli utenti di creare storytelling a partire dai dati di BI: Qlik Sense con la sua funzione nativa “Storytelling”, Tableau con “Stories” e Power BI attraverso “Bookmark” o la recente integrazione con PowerPoint.

Figura 2: Storytelling con Microsoft Power BI

Artefatti 2D Multi-layer:

La rappresentazione delle informazioni con oggetti visivi 2D e mappe multi-layer migliora la leggibilità dei dati e l’esplorazione spaziale. Le piattaforme ABI offrono un’ampia gamma di possibilità per implementare oggetti visivi 2D. Con Microsoft PowerBI, ad esempio, è possibile creare immagini personalizzate utilizzando Synoptic Panel o Visio, che consentono di mappare immagini per renderle interattive con altri grafici.

I servizi di mappe multi-layer sono offerti da fornitori specializzati come MapIT e ArcGis (integrati nativamente con Power BI) o direttamente dal fornitore di BI come Qlik con GeoAnalytics.

Figura 3: Mappe Custom per la Mobilità realizzate da MapIT  |  Figura 4: Monitoraggio Stadio in MS Power BI con Visio

Artefatti 3D Multi-layer:

La navigazione delle informazioni tramite oggetti 3D aumenta la libertà di navigazione includendo la terza dimensione grazie a plugin avanzati di computer grafica che consentono l’emulazione della navigazione a 360 gradi.

Gli oggetti 3D sono sviluppati da fornitori specializzati come KeyBiz per la creazione di dashboard personalizzate sfruttando la piattaforma di proprietà IoT Metamorphosis. Attraverso Addon come Vcad e Tracer è possibile integrare strumenti di BI per consentire la visualizzare di modelli 3D sviluppati con tecnologie di Computer Graphic (importando file BIM) oppure come Mapbox che offre un plugin e un servizio per il rendering di mappe 3D.

Figura 5: Monitoraggio impianto fotovoltaico con Vcad  |  Figura 6: Monitoraggio Treni con Metamorphosis (KeyBiz)

Device Single-touch:

I principali strumenti di BI come Google Looker offrono già una versione Mobile delle loro App per consentire agli utenti di navigare le informazioni ovunque attraverso dispositivi mobili. Gli strumenti di BI non solo permettono di visualizzare report sui dispositivi mobili, ma offrono anche applicazioni ottimizzate per la navigazione mobile ottimizzando l’accessibilità e la UX. Inoltre, le applicazioni mobili come Power BI Mobile e Mobile Analytics di Qlik Sense consentono agli utenti di impostare avvisi e notifiche rendendo la BI “attiva” nel processo di assistenza agli utenti finali.

Figura 7: Multi-dispositivo Reportistica in MS Power BI  |   Figura 8: Mobile App Google Looker

Device Multi-touch:

La navigazione in dashboard interattive con altre persone facilita il processo di scoperta e condivisione di intuizioni e idee di business. PowerBI e Tableau offrono applicazioni dedicate per Surface Hub e Vibe Smartboard (tavoli multi-touch) per gestire più persone che toccano contemporaneamente lo stesso touchscreen (il cosiddetto multi-touch).

Anche i fornitori specializzati offrono l’integrazione multi-touch. Ad esempio, KeyBiz offre la possibilità di integrare le dashboard basate sulla sua piattaforma IoT Metamorphosis con tavoli multi-touch.

Figura 9: Metamorphosis Reporting su Tavoli Multi-touch

Meta BI

Lo stadio più avanzato della Meta BI è l’integrazione con la XR. L’esplorazione dei dati attraverso le tecnologie di Extended Reality, che vanno oltre i confini di uno schermo, fa sì che l’interazione con i dati sembri una vera e propria esperienza reale.

Google Looker ha creato un’App “LookVR” che consente di visualizzare grafici e dati come ologrammi attraverso visori Rift e Vive. Power BI offre un’App dedicata per Hololens 2. Grazie a questa integrazione è possibile interagire con i dati e la realtà allo stesso tempo, aprendo le porte a nuovi casi d’uso (assistenza remota, monitoraggio degli impianti, simulazione olografica, ecc.). Unity e Unreal Engine possono essere utilizzati per sviluppare applicazioni XR personalizzate; ad esempio, AnotherReality, partner di Bip specializzato nello sviluppo di soluzioni VR, offre figure professionali per lo sviluppo XR (bot per assistenti virtuali, showroom, conferenze virtuali, ecc.).

Figura 10: Google Looker VR Reporting su dispositivo Rift  |  Figura 11: Ologramma e Grafico Power BI su HoloLens 2

Da dove iniziare?

Il Metaverso è il futuro di Internet e sta diventando reale, mentre la BI si sta evolvendo in Meta BI per rendere la navigazione dei dati una nuova esperienza immersiva. Le aziende non sono ancora consapevoli delle potenzialità dell’adozione di soluzioni di Meta BI, ma esistono diverse opportunità per potenziare le capacità analitiche e fare un passo avanti nella cultura data-driven.

In Bip, vediamo che le tecnologie di Meta BI vengono applicate a diversi settori per diversi casi d’uso poiché, come il Metaverso, il suo limite di applicazione è solo l’immaginazione. Tuttavia, è più probabile che i primi a muoversi siano aziende di settori ad alta intensità di capitale come quello manifatturiero, energetico, edilizio e dei trasporti, più disposti a investire nell’innovazione.

Figure 12: Meta BI Use Cases and Industries

Bip può aiutare i propri clienti a iniziare ad adottare le tecnologie Meta e ad essere pronti per il Metaverso. Il nostro approccio copre end-to-end un progetto di Meta BI, dalla progettazione di casi d’uso specifici basati sul contesto del cliente allo sviluppo e rilascio di soluzioni di Meta BI, stimolando la cultura data-driven e meta-driven degli utenti.

Bip xTech, il nostro centro di eccellenza nelle tecnologie esponenziali, fa leva sulle competenze tecnologiche e sulla partnership con fornitori strategici per coinvolgere team con competenze ibride a supporto dei progetti di Meta BI dei clienti.

Contattateci se avete bisogno di un approfondimento sulla nostra offerta end-to-end o se desiderate avere una conversazione con uno dei nostri esperti.

Disclaimer

In questo articolo, alcuni prodotti/venditori sono stati citati come esempi per illustrare alcune funzionalità avanzate. Bip, attraverso il nostro centro di eccellenza nelle tecnologie dei dati (Bip xTech), ha stretto partnership con molti di questi fornitori ma, in linea con la nostra strategia di indipendenza dai fornitori, ci manteniamo agnostici dal punto di vista tecnologico e, pertanto, siamo in grado di consigliare la soluzione migliore in base alle esigenze del cliente, facendo leva su un gruppo di esperti certificati nella maggior parte di queste tecnologie.


Per richiedere un approfondimento sulla nostra offerta end-to-end o avere una conversazione con uno dei nostri esperti, è sufficiente inviare una email a [email protected] con oggetto “Meta BI”, e sarai ricontattato velocemente.


[1] XR è un termine che racchiude tutte le tecnologie immersive. Quelle che abbiamo già oggi – Augmented Reality (AR), Virtual Reality (VR) e Mixed Reality (MR) – e quelle che devono ancora essere create.

Riferimenti

  1. https://www.wired.com/story/what-is-the-metaverse/
  2. Mystakidis, S. Metaverse. Encyclopedia 2022, 2, 486–497. https://doi.org/10.3390/encyclopedia2010031
  3. https://icg.citi.com/icghome/what-we-think/citigps/insights/metaverse-and-money_20220330
  4. https://www.researchandmarkets.com/reports/5239768/global-augmented-reality-and-virtual-reality
  5. https://www.nytimes.com/2021/10/28/technology/facebook-meta-name-change.html#:~:text=The%20social%20network%2C%20under
    %20fire,digital%20frontier%20called%20the%20metaverse.&text=As%20a%20subscriber%2C%20you%20have,can%20read%20what%20you%20share
  6. https://www.nytimes.com/2022/01/20/podcasts/the-daily/metaverse-microsoft-activision-blizzard.html
  7. https://www.forbes.com/sites/bernardmarr/2022/02/21/the-top-10-tech-trends-in-2022-everyone-must-be-ready-for-now/?sh=2fd0e2c7827d
  8. https://www.gartner.com/en/information-technology/insights/top-technology-trends
  9. Augmented Business Intelligence: the massive adoption of edge data technologies. Bueno V. (2021)
  10. https://powerbi.microsoft.com/en-us/blog/tell-a-story-with-your-data-announcing-the-all-new-power-bi-integration-for-powerpoint/
  11. https://www.researchandmarkets.com/reports/5239768/global-augmented-reality-and-virtual-reality
  12. https://www.fortunebusinessinsights.com/business-intelligence-bi-market-103742
  13. https://store.steampowered.com/app/595490/LookVR/

Read more insights

red lines

Get in touch

Milan, Italy | BIP xTech Head Office

Torre Liberty Building
Galleria de Cristoforis 1, Milan, 20121

    This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.